Quando un $orriso si trasforma in denaro…

… O nel Raggiungimento di un Risultato

Nello scrivere di questo argomento la sensazione di cadere potenzialmente nel banale è forte…ma forse proprio questo è il motivo per cui mi piace farlo. Perché spesso, in ciò che riteniamo banale, risiede la soluzione alle difficoltà che incontriamo quotidianamente.

A meno che non siate degli eremiti che abbiano fatto della solitudine il proprio stile di vita, è innegabile quanto sia importante il confronto con persone, familiari, colleghi o addetti alle vendite che rispondono con un sorriso alle vostre richieste.

Chi ci attrae…

Ci sentiamo, per natura, spontaneamente attratti dalle persone positive e che hanno una espressione serena sostenuta anche da un sorriso. E’ assolutamente naturale: la nostra mente è uno Specchio e riflette inconsapevolmente le emozioni di chi ci sta di fronte. (In Foto Patch Adams)

Le persone positive ci fanno stare bene ed infondono sicurezza. E tali “banali” caratteristiche, se applicate in ambito professionale, hanno impatti di portata enorme. Portano risultati positivi, in ambito aziendale, in termini di fatturato e soddisfazione dei clienti. A tutto questo si aggiunga il loro fondamentale apporto costruttivo nella costituzione di un clima aziendale che, è provato da studi scientifici, si traduce in abbattimento di turn over e produttività

…e chi ci Respinge

Il confronto con un collega o superiore che abbia atteggiamenti di esplicita aggressività o che “semplicemente” tenda ad evidenziare aspetti negativi e viva con ansia il proprio ambiente di lavoro, porta ad una spirale non virtuosa se non adeguatamente affrontata. “In una ricerca realizzata in una catena alberghiera internazionale è emerso, per esempio, che tra tutte le possibili interazioni, quella che più di ogni altra faceva sprofondare nel malumore i dipendenti, era il colloquio con un membro della direzione” (D. Goleman – pag. 33 – Essere Leader – ed Bur)

Un Dato Scientifico

Esiste addirittura un calcolo (Studio presentato in un convegno su Intelligenza Emotiva in Massachusetts il 19 aprile 2001) che afferma che dipendenti motivati e ottimisti siano più propensi ad adoperarsi per la soddisfazione dei clienti. In tale analisi si conferma che ad ogni miglioramento di clima (quantificato in ragione dell’ 1%) in cui viene fornito un servizio corrisponde un aumento in termini di profitti (pari al 2%)

Conclusioni ?

Qui è il caso di tornare sul “banale”. Sorridete e promuovete la politica del sorriso sul vostro luogo di lavoro.

Questo ovviamente non significa aggirarsi inebetiti tra gli scaffali di un supermercato o tra i corridoi dei propri uffici.

Semplicemente imparate ( o più semplicemente ricordate) come generare anche solo un accenno di sorriso alle persone che avete di fronte.

E siate curiosi (anche solo per semplice sfida con voi stessi) di quale reazione generate nella persona che avete di fronte…

…vedrete che con il tempo ci prenderete gusto nel farlo ( e magari lo troverete anche economicamente conveniente)

Guglielmo Margio

Annunci

Un commento Aggiungi il tuo

  1. prosperinacatania ha detto:

    Un modo semplice e mai banale di affrontare argomenti che aiutano a comprendere meglio noi stessi e gli altri in ambito lavorativo.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...