Ti racconto una breve Storia Zen…

…che può aiutarti a conoscere meglio le tue emozioni. Mi capita spesso di rispolverare alcuni testi con la voglia di trovare spunti per sviluppare meglio la mia consapevolezza. Aiuta a riflettere ed a conoscere più approfonditamente i propri limiti. Grande aiuto si ottiene dai libri, e sulle Storie Zen ce ne sono davvero tanti. Io…

Vivere in una “Bolla”…

…e pensare di non avere influenza sugli altri. La concezione di base che ogni nostro atteggiamento riguardi solo noi stessi è un errore derivante da un concetto del se’ totalmente errato. Probabilmente capita anche a te di svegliarti la mattina con senso di disagio e vorresti probabilmente scappare. Il caffè non ha gusto e ti…

Il concetto di Felicità in una Rosa

Tratto dal Libro di Thich Nhat Hanh “L’arte di lavorare in consapevolezza”. Ogni testo che mi possa aiutare ad avere spunti per praticare sul lavoro i concetti base del Buddhismo credo che sia davvero prezioso. Mi supporta nel mio percorso di approfondimento per sviluppare empatia e dare un contributo positivo al mio ambiente professionale. Spero…

C’era una volta un mandarino, dei bambini e…un Maestro

Leggi questa Storia su come imparare, anche in cucina, la presenza mentale. Credi che sia possibile imparare ad essere più consapevoli di sé sbucciando un mandarino? Ebbene sappi che non bisogna essere per forza particolarmente impegnati con l’intelletto per imparare la presenza mentale. E sono davvero felice di comunicarti che per farlo non dovrai segregarti…

4 “Nobili” verità sul perché soffriamo…

…e perché Buddha era davvero un bravissimo Psicologo! Voglio intanto consigliarti ( e contemporaneamente ringraziare) l’autore di alcuni bellissimi libri sul Buddhismo spiegato in modo semplice ed immediato. Il Prof. Giulio Cesare Giacobbe ha scritto, tra i gli altri, “Come diventare un Buddha in cinque settimane” che ti consiglio di comprare (rigorosamente in libreria) edito…

Bullismo: bisogna partire dalle scuole…

…e dare “strumenti” nuovi a studenti, genitori ed insegnanti. Faccio riferimento ad un argomento davvero scottante ma che, allo stato attuale, rischia di essere solo un veicolo di Like o di Audience in TV. Dal mio punto di vista ciò che ci sfugge è uno dei vai rimedi tramite il quale si potrebbe affrontare il…

Un weekend da Pigri…

…iniziare a coltivare l’arte del non fare niente. Ore 5.28 del mattino. Suona la sveglia ed apro gli occhi pronto per essere immediatamente operativo, come ogni singolo giorno. La mia mano cerca lo smartphone sul comodino: diamo una occhiata alle notifiche? Certo…Facebook, Twitter…quanti lettori avrà avuto il mio ultimo Post sul Blog? Stop…aspetta… Mi ricordo…